lunedì 11 novembre 2013

Ci sono giorni in cui la dieta non lascia spazio di manovra: devi mangiare il riso MA sei fuori tutto il giorno e non hai tempo di tornare a casa per il pranzo.

Che si fa? Ma ovvio, come i cari vecchi milanesi ci si prepara la "schiscetta" da portarsi in giro, così si mangia in macchina tra un appuntamento e l'altro!

Ma questo è poco importante, l'essenziale è che sia un riso che non si appapocchia tutto, che rimanga sgranato e che sia gradevole.....in più poi deve essere condito con pesce e verdure...e qui la cosa si complica!

E quindi che si prepara?

Riso basmati con pesto di merluzzo e bietole in olio extravergine!

Ingredienti

3 filetti di merluzzo cotti in padella con olio evo, sale e pepe
una manciata di bietole appassite in padella con olio e aglio
olio extravergine
sale, pepe
A piacimento qualche pinolo o mandorla
4 pugni di riso basmati

Preparazione

Abbiamo già precedentemente cotto sia il merluzzo sia le bietole, ricapitoliamo brevemente come.
Prendiamo una padella, la scaldiamo bene e facciamo leggermente soffriggere uno spicchio d'aglio, che poi togliamo. Mettiamo una manciata di bietola e copriamo, finchè appassisce (ma non si deve spappolare mi raccomando). Andiamo avanti così fino a che terminiamo la bietola, poi la condiamo con sale e la mettiamo da parte.

Nella stessa padella, rabboccando l'olio, cuociamo i filetti di merluzzo, con sale e pepe, fino a doratura desiderata.

Prendiamo poi un tritatutto e mettiamo i filetti di merluzzo e le bietole, e diamo una prima frullata. Aggiungiamo poi olio extravergine, sale e pepe a piacimento, assaggiando consistenza e gusto.
Infine, se desiderato, qualche mandorla o pinolo tritati. La salsa deve venire come un pesto, ma non troppo acquosa.

Cuociamo il riso in acqua bollente, poi lo scoliamo e lo mettiamo in una padella ben calda, aggiungendo la salsa e terminando la cottura con un coperchio: il riso si sgrana, rimane bello asciutto e non si appallottola.

Una variante al solito riso, anche d'asporto!



Tagged: , ,