domenica 9 febbraio 2014

Oggi vi voglio parlare di questa meravigliosa carne; ho avuto la fortuna di potermene approvvigionare grazie ad una cara amica, la quale mi ha gentilmente accompagnato da un buon macellaio: prezzi buoni, qualità ottima.

Da noi è praticamente impossibile trovare una costata decente, immaginiamoci un taglio così prelibato, o addirittura una fiorentina!

Comunque, per cuocere questa bontà servono ben pochi accorgimenti: l'ideale ovviamente è cuocerla alla brace, bella sfrigolante.... ma in mancanza di essa ci si può accontentare di una piasta di grandi dimensioni e assolutamente BOLLENTE.

La carne non deve lessarsi, non deve cuocersi totalmente: la Chianina si mangia al sangue!

Nessun condimento prima della cottura: la si mette sulla brace (o piastra), si attende pazientemente che il momento arrivi, la si gira e la si toglie dal fuoco. Solo allora possiamo condirla con sale grosso appena macinato, pepe e, ovviamente, un bel filo d'olio extravergine toscano.

Noi l'abbiamo impiattata così, con un semplice giro di rucola, a dar colore e sapore, null'altro.

Buon appetito!


Tagged: ,